Psicoterapia Individuale

"LA VITA NON E’ UNA DOMANDA CHE ASPETTA DI TROVARE UNA RISPOSTA, MA UN’ESPERIENZA CHE ASPETTA DI ESSERE VISSUTA"

Kierkegaard 


Che cosa vuol dire fare un percorso di psicoterapia individuale?

Etimologicamente, il termine Psicoterapia significa: “sistema di cura fondato sull’ impiego di mezzi psichici conseguiti nell’ ambito del rapporto di interazione terapeuta-paziente e diretti essenzialmente a ricostituire o rafforzare l’efficienza funzionale della personalità”.

In altre parole l’indagine psichica diventa un processo empirico di co-costruzione tra paziente e terapeuta: un’indagine intenzionata e articolata dalla capacità di scelta, libera e creativa in cui ciò che viene ricercato è il motivo del malessere dell’individuo, che cosa o quali modalità, lo abbiano portato in terapia.

In questo senso la relazione tra paziente e terapeuta diventa di fondamentale importanza: basata sul “qui ed ora”, attraverso la quale è possibile far sperimentare all’ individuo nuove possibilità relazionali, che gli permettano di soppiantare quelle per cui è arrivato in terapia. È importante che il terapeuta si prenda cura dell’altro, accogliendolo senza giudizio e facendolo sentire in un ambiente sicuro, in cui possa permettersi di essere spontaneo ed esprimere i propri bisogni.

La fiducia è essenziale in questa relazione. Capita nel corso della vita, di dover affrontare dei periodi più difficili di altri, in cui si senta il bisogno di chiedere aiuto. Nel momento in cui si contatta il terapeuta, ecco, lì inizia il proprio percorso. È il momento in cui decidiamo di prenderci cura di Sé , processo fondamentale perché avvenga il cambiamento. È un cambiamento che avviene attraverso la consapevolezza, delle proprie modalità relazionali, di “come” ci poniamo di fronte ai problemi, alle situazioni e all’ altro: è un percorso di crescita personale che conduce al ritrovamento di un nuovo equilibrio, più sano e vitale.

Quando andare in terapia?

Si può andare in terapia sempre: sia perché si vuole lavorare su di Sé e ci si vuole migliorare in quei comportamenti che non ci piacciono di noi stessi, sia quando si avverte un disagio più profondo.

Il disagio può essere causato dall’ ansia, dalla depressione, dal panico, dallo stress, dalla rabbia e aggressività, dalla paura, anche semplicemente di dovere affrontare nuove situazioni.

È sempre un buon momento per imparare a volersi bene e a prendersi cura di Sé!